www.sanmauroonline.it

Cerca

Vai ai contenuti

Menu principale:


il Campanile

NOTIZIE


SAN MAURO MARCHESATO – L’imponente torre campanaria, opera di grande valore artistico e storico, di San Mauro Marchesato è tornata, finalmente agli antichi splendori. I lavori di restauro conservativo è stato effettuato grazie alla Curia arcivescovile di Crotone con fondi propri, su progettazione degli architetti Luigi Renzo, Antonio e Manuela Romanò che sono stati anche i direttori dei lavori, mentre l’esecuzione del restauro è stato affidato all’impresa tpm Costruzione sas del geom. Tommaso Prinetti.
Il campanile sorge nella zona più antica di San Mauro e si trova in posizione avanzata rispetto al fronte dell’attuale chiesa dell’Immacolata, addossata all’allora chiesa di Santa Caterina. Le due chiese erano divise da un muro molto spesso, sul quale, molti anni fa, è stata praticata un’apertura per rendere le due strutture intercomunicanti.
L’ex chiesa di Santa Caterina è stata utilizzata per molti anni come asilo infantile, auditorio parrocchiale e , fino a qualche anno addietro, prima che fosse costruito l’auditorium comunale, anche come sala di riunione per quasi tutte le manifestazioni civili. Tutto il complesso, le due chiese più il campanile, è chiamato ora con il solo nome “chiesa dell’Immacolata”.
Al momento è stato ultimato l’intervento - ha detto l’architetto Luigi Renzo – a tutela e conservazione del campanile, mentre ora si sta restaurando la parte dell’ex chiesa Santa Caterina”. Poi l’architetto spiega che si è operato in maniera particolare nel consolidamento del campanile e nel contempo si è tenuto in considerazione la salvaguardia dei materiali utilizzati. Il sindaco Levino Rajani ha precisato che la legge regionale 24/87 n. 19, all’art. 13 ha previsto la ristrutturazione della Chiesa dell’Immacolata, con annesso il campanile per un importo di 500.000 euro. Fondi che dovrebbe gestire la Curia.
Sul retro delle due chiese vi è una costruzione antica (forse un ex convento) che se acquistata e restaurata, insieme al resto del complesso religioso, potrebbe diventare un polo di attrazione, soprattutto per i turisti che si recano nella vicina Santa Severina.

MARIO ORLANDO DE MARCO



POESIA PER IL RESTAURO

Con il restauro del campanile si è realizzato il sogno di tutti i sammauresi, ma specialmente del defunto poeta locale Luigi Palmiere che il 26 febbraio 1985 al campanile dedicava una poesia, della quale riportiamo alcuni versi.



Ho campanile dell’Immacolata!/ cche brutta cosa? Vederti invecchiato;/ L’intonaco è cadente – malandato,/ con la pittura che il tempo ha succhiato.

Quando ti guardo: Mi fai tanta pena!/ perché sembri colui che non ha scena;/ Il tuo stato è grave! Ammalato;/ per le fessure e buchi in ogni lato.

Ciò nonostante, resti interessante;/ ed ammirato vien da tutti quanti;/ In te si scorge il lontano passato/ della fede dei nostri trapassati.
Oh Campanile dell’Immacolata!/ a me sembra, che sei imbronciato,/ addirittura molto risentito/ perché la nostra era ti ha tradito.
Questo; E’ veramente un fatto grave/ ad affogarne la tua visuale;/ Alti palazzi, vicini e lontani;/ Non fanno sentir bene le campane.
Ma il tuo aspetto è grande! È sempre vale,/ Quindi; Resti una cosa essenziale/ che la nostra Sammauro dovrà vantare/ perché gran monumento nazionale.
Speriamo che il Comune sia d’aiuto, inserendoti nel Piano di Recupero;/ Con il restauro diverresti bello: Sempre se il volto rimarrebbe quello.
Luigi Palmiere


Home Page | FESTE DEL SOCCORSO | DINO VITALE | CALCIO | EVENTI LIETI | NOTIZIE | La Prociv di San Mauro nelle zone terremotate | VITA AMMINISTRATIVA | ANGOLO DEI RICORDI | PARROCCHIA | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu
[DATE] [HOUR]