www.sanmauroonline.it

Cerca

Vai ai contenuti

Menu principale:


Il dopo voto a San Mauro Marchesato

NOTIZIE

Da il CROTONESE di giovedì 8 Aprile 2010
Il dopo voto a San Mauro Marchesato
I disapori elettorali delle regionali toccano il Consiglio

SAN MAURO MARCHESATO - Nonostante la scelta dell’Amministrazione comunale di sostenere quasi per intero la candidatura del presidente Scopelliti, la coalizione di centrodestra non ha sfondato nel Comune di San Mauro Marchesato. Il risultato incassato è infatti di una vittoria risicata, leggermente superiore al 50 % e quindi di molto inferiore al risultato ottenuto da Scopelliti in tutta la Calabria. Un centrosinistra che quindi tiene e riesce ad arginare la temuta deriva verso il centrodestra dovuta allo spostamento di un’Amministrazione eletta con il simbolo del Pd. Parte del merito va certamente al candidato locale Giuseppe Gallucci, che con Slega la Calabria, porta a casa oltre cento voti, risultando il più votato tra i candidati in ballo. A poca distanza si piazzano il “vicino di casa” di Santa Severina, Domenico Rizza, mentre appena sotto le cento preferenze, sono Salvatore Pacenza e Franco Pugliano. Più distanti l’assessore regionale Ciccio Sulla del Pd e Francesco Graziani dell’Udc. Quasi assente l’altro candidato “vicino di casa”, Antonio Barberio che ancora una volta non riesce ad aprire breccia su San Mauro. Come in tutte le elezioni con molti candidati e ancora di più sostenitori, le cifre che ognuno si aspettava non si sono poi verificate. I cento voti sono diventati un risultato difficilissimo e le facce tristi alla fine sono state maggiori di quelle allegre. Anche il sindaco Levino Rajani ha evidenziato la sua insoddisfazione soprattutto per il magro risultato ottenuto da Scopelliti. Il sindaco ha sottolineato come avesse visto lontano con la scelta di campo di mesi fa, ma pensava che il paese avesse capito meglio l’importanza di questo sostegno a Scopelliti che avrebbe potuto portare nuovo slancio all’attività dell’Amministrazione comunale. Di certo l’amministrazione non ha dato segnale di compattezza nella scelta dei candidati da sostenere. Questo aspetto non ha certamente tatto sfondare nessun candidato ma soprattutto ha creato dei dissapori durante la fase elettorale. Si attendono nei prossimi giorni i risvolti di questi dissapori soprattutto perché ci sarà da prendere una decisione sui gruppi consiliari che al momento sono due, quello del Partito Democratico e quello misto. Alcuni propongono un gruppo unico civico, ma questa soluzione sembra stare stretta alla maggior parte dei consiglieri. Nel frattempo, sullo scorcio della campagna elettorale, si è riunito il Partito Democratico al netto dell’Amministrazione alla presenza del segretario provinciale Francesco Sulla, al fine di riorganizzare il circolo.


Home Page | FESTE DEL SOCCORSO | DINO VITALE | CALCIO | EVENTI LIETI | NOTIZIE | La Prociv di San Mauro nelle zone terremotate | VITA AMMINISTRATIVA | ANGOLO DEI RICORDI | PARROCCHIA | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu
[DATE] [HOUR]